Come fare uno screenshot in Windows

Quando navighiamo in Internet e vogliamo salvare un'immagine o un testo che viene visualizzato sullo schermo, la soluzione più semplice e veloce è fare uno screenshot, come sicuramente molti di voi fanno sui propri dispositivi mobili, anche se in questo caso ci sono altre opzioni migliori.

Praticamente dalle prime versioni di Windows, Microsoft ci permette di fare screenshot. Anche se all'inizio non avevamo nessuna applicazione nativa Per fare ciò, avevamo il pulsante Print Screen, un pulsante situato sul lato destro della tastiera che è responsabile della copia del contenuto dello schermo negli appunti. Un'opzione che è ancora disponibile oggi.

Se utilizzi una tastiera completa, con un blocco numerico, questo pulsante è disponibile sulla tastiera ed è ancora il modo più veloce per acquisire schermate. Una volta cliccato sul pulsante, non ci resta che aprire, ad esempio l'applicazione Paint, in incollalo e taglialo o modificalo secondo le nostre esigenze.

Ma con il progredire delle versioni di Windows, Microsoft ha aggiunto un piccolo applicazione chiamata Clippings, un'applicazione che ci permette di catturare lo schermo del nostro computer e successivamente salvarlo in un file immagine, senza dover passare per un editor di foto come Paint. L'applicazione Snipping ci consente di acquisire uno screenshot dell'intero schermo, di una parte delimitata dello schermo o della finestra dell'applicazione che è aperta in quel momento.

Un'altra opzione che Windows ci mette a disposizione durante l'acquisizione di screenshot si trova nel file Combinazione di tasti Win + p, un processo che catturerà tutto il contenuto che viene visualizzato sullo schermo del nostro PC, memorizzandolo all'interno delle cartelle Immagini> Screenshot.

Sebbene sia vero che su Internet possiamo trovare diverse alternative, con Windows 10 e il grande aggiornamento che ha ricevuto l'applicazione Snipping, non è necessario in nessun momento utilizzare applicazioni di terze parti. Sono sempre stato favorevole all'utilizzo di applicazioni Windows native, quando possibile, grazie all'integrazione nel sistema che ci offre oltre ad evitare di riempire il nostro sistema con applicazioni di terze parti, che alla fine non fanno altro che influenzare il funzionamento della nostra squadra in peggio.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.