Come installare Windows 11 su un PC non supportato?

Installa Windows 11 PC non supportato

Se ricordiamo i processi di aggiornamento che Microsoft ha condotto a partire da Windows 7, i risultati sono sempre stati ostacolati da tanti imprevisti legati alla compatibilità. Sebbene molti problemi siano stati mitigati fino all'arrivo di Windows 10, I requisiti di Windows 11 sono stati un vero grattacapo con il problema del TPM 2.0. Questo sembrava lasciare fuori un enorme settore di utenti, tuttavia le soluzioni si trovano sempre ed è per questo che ti insegneremo come installare Windows 11 su un PC non supportato.

Questa possibilità è stata aperta dalla stessa Microsoft, che sul suo sito ufficiale parla di 4 modi per installare il suo nuovo sistema operativo, di cui 3 dedicati ai computer non compatibili.

Cosa succede quando installo Windows 11 su un PC non supportato?

Dopo 9 mesi dal rilascio del nuovo sistema operativo Microsoft e dall'apertura ufficiale delle porte per saltare gli ostacoli all'installazione, sono stati segnalati vari problemi di prestazioni. Tuttavia, il sistema è riuscito ad avviarsi, quindi ne vale la pena per coloro che vogliono testare. Tuttavia, dobbiamo sottolineare che quando si parla di installazione di Windows 11 su un computer non supportato, si fa riferimento a problemi del modulo TPM.

Se il tuo computer non è compatibile in aspetti come il processore o la quantità di memoria e spazio di archiviazione disponibili, non sarai in grado di installare Windows 11, altrimenti le sue prestazioni saranno problematiche. In tal senso, tieni presente che Windows 11 ha bisogno almeno di:

  • Processore con 2 o più core a 64 bit.
  • 4 GB di memoria RAM.
  • 64 GB di spazio di archiviazione.
  • UEFI con avvio protetto.

Modi per installare Windows 11 su PC non supportati

Come accennato all'inizio, Microsoft parla di 3 modi per installare Windows 11 su un PC non supportato e qui li analizzeremo in dettaglio affinché tu possa farlo facilmente. Si consiglia di eseguire questi processi in ambienti di prova e non in produzione, ovvero su computer che funzionano per determinate funzioni, come il tuo computer personale o di lavoro. In questi casi, se utilizzano Windows 10, è meglio attendere di ricevere la notifica tramite Windows Update.

Installazione guidata + Modifica del registro

Questa opzione è fondamentalmente per forzare l'aggiornamento da Windows 10 a Windows 11. La procedura guidata di installazione non è altro che il software Microsoft che ci accompagna nella migrazione al nuovo sistema operativo. Tuttavia, questo viene fatto da Windows Update sui computer supportati. Nonostante ciò, è possibile scaricarlo ed eseguirlo sul nostro computer per ottenere Windows 11, anche se dobbiamo prima modificare il registro di Windows.

Attraverso la modifica del registro, costringeremo il sistema a saltare i controlli relativi al modulo TPM (anche se sarà necessario avere almeno TPM 1.2) e CPU. Tuttavia, va notato che un errore nell'edizione potrebbe costarci l'operazione di installazione di Windows che hai al momento.

Il primo passo sarà aprire l'editor del registro di Windows e per questo, premere la combinazione di tasti Windows+R, digitare Regedit nella finestra pop-up e premere Invio.

Esegui finestra

Questo visualizzerà immediatamente il Editor del registro.

Editor del registro

Dovrai quindi seguire il percorso della seguente chiave di registro:

HKEY_LOCAL_MACHINE \ SYSTEM \ Setup \ MoSetup

Percorso per creare la chiave di registro

Una volta lì, fare clic con il tasto destro su uno spazio vuoto sul lato destro della finestra, selezionare l'opzione "Nuovo" e quindi fare clic su "DWORD (32 Bit)".

Crea chiave di registro

Il nome deve essere il seguente AllowUpgradesWithUnsupportedTPMOrCPU and Value 1.

Al termine, esci dall'Editor del Registro di sistema e quindi riavvia il computer.

Chiave di registro creata

Una volta completati questi passaggi, quindi procedere al download dell'Installazione guidata.

Scarica il supporto di installazione di Windows 11

Quando lo esegui, fallo con le autorizzazioni di amministratore, il computer si riavvierà e inizierà il processo di aggiornamento. Il vantaggio di eseguire l'aggiornamento dalla procedura guidata è che avrai la possibilità di conservare i tuoi file, invece di eliminare tutto e fare una nuova installazione.

Creazione di un supporto di installazione USB

Per installare Windows 11 su un PC non supportato da un supporto USB, il computer dovrà avere il modulo TPM almeno nella versione 1.2. Inoltre, vale la pena notare che con questo meccanismo non verranno effettuati controlli riguardanti la CPU, quindi non sarà necessario modificare il registro.

Per iniziare, segui questo link e scarica lo strumento di creazione multimediale di Windows 11. Una volta che lo hai sul tuo PC, eseguilo per visualizzare la procedura guidata di creazione del supporto.

Accetta i termini e le condizioni.

Crea supporto di installazione

Conferma la tua lingua e la lingua della tastiera.

Seleziona lingua ed edizione

Sullo schermo per scegliere quale supporto utilizzare, scegli «chiavetta USB«.

Scegli Chiavetta USB

Selezionare l'unità di archiviazione nell'elenco e fare clic su "Avanti" per avviare il download del sistema operativo e l'integrazione nella chiavetta USB. Una volta terminato il processo, dovrai solo riavviare il computer dalla memoria USB per avviare l'installazione di Windows 11.

Creazione di un supporto di installazione con Rufus

Rufus

Un'altra alternativa altamente raccomandata è utilizzare l'applicazione Rufus. Questa utility è stata a lungo il gioiello dei tecnici per tutto ciò che riguarda l'installazione di sistemi operativi, sia Linux che Windows. Nella sua versione più recente, incorpora la possibilità di installare Windows 11 su un PC non supportato, saltando automaticamente la verifica dei requisiti.

Per utilizzare questo metodo, devi seguire questo link y scorri fino alla fine della pagina in cui ti viene offerto di scaricare un'immagine ISO. Si noti che è possibile ottenerlo anche dallo strumento di creazione di Windows Media, selezionando l'opzione "File ISO".

Scarica il file ISO Windows 11 Creation Media

Quando hai l'immagine ISO sul tuo computer, segui questo link per scaricare Rufu. L'applicazione offre due opzioni, una che puoi installare e un'altra portatile, scegli quella più adatta alle tue esigenze.

Scarica Rufus

Una volta scaricato, eseguilo e fai clic sul pulsante "Seleziona". per scegliere l'immagine ISO di Windows 11 che hai scaricato in precedenza.

Seleziona ISO Windows 11

Poi, Andiamo al punto più importante, ovvero accedere alle Opzioni immagine e scegliere "Installazione estesa di Windows 11".

Opzioni immagine: installazione estesa di Windows 11

Questa è la funzione che Rufus offre per creare una USB di installazione che sia anche in grado di saltare le verifiche di Windows 11, così puoi averla su computer non compatibili. Infine, fai clic sul pulsante "Avvia" per eseguire la creazione della USB avviabile.

Al termine, dovrai solo avviare il computer dalla memoria USB e seguire i passaggi dell'installazione di Windows 11.


Il contenuto dell'articolo aderisce ai nostri principi di etica editoriale. Per segnalare un errore fare clic su qui.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia un tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

*

*

  1. Responsabile dei dati: Miguel Ángel Gatón
  2. Scopo dei dati: controllo SPAM, gestione commenti.
  3. Legittimazione: il tuo consenso
  4. Comunicazione dei dati: I dati non saranno oggetto di comunicazione a terzi se non per obbligo di legge.
  5. Archiviazione dati: database ospitato da Occentus Networks (UE)
  6. Diritti: in qualsiasi momento puoi limitare, recuperare ed eliminare le tue informazioni.